Valutazioni Nutrizionali

Intervista alla biologa nutrizionista Dott.ssa Antonaccio Mara

Dott.ssa Antonaccio, come opera la diagnosi nei suoi pazienti?

Durante la fase di diagnosi, attraverso l’utilizzo di particolari strumenti,  ricostruisco, da una parte, quello che è  il quadro completo sulla composizione corporea del paziente, ovvero la massa muscolare, il tessuto adiposo e la presenza di acqua extracellulare, dall’ altra parte vado a valutare il metabolismo basale a riposo, che mi permette di stabilire il fabbisogno calorico necessario giornalmente al paziente

Quindi non è detto che una dieta debba essere particolarmente ristrettiva?

La dieta che funziona prevede l’ assunzione di tutti i gruppi alimentari in quantità controllata e combinata. Bisogna imparare a vivere seguendo uno stile alimentare sano e  il più vicino possibile ai propri gusti affinchè divenga un corretto modo di vivere

Dal suo punto di vista quanto è importante l’ interdisciplinarità? Quali sono i colleghi delle specialistiche con cui lavora?

Fondamentale. Una buona riuscita all’ interno di un regime alimentare controllato richiede l’ intervento di diversi colleghi a seconda delle specificità del paziente. Nel mio caso hanno un ruolo fondamentale gli psicologi, l ‘endocrinologi ma anche i reumatologi, cardiologi e ginecologi.

Quali sono i suoi consigli per stare bene?

Il primo è di “non fissarsi”, cercare di arrivare ad ottenere un equilibrio psicofisico è un processo assolutamente personale: ognuno di noi ha una sua realtà.

Qual’è il suo approccio nel regime alimentare?

La mia impostazione è quella della dieta mediterranea dissociata, cerco di distribuire i cibi dei vari gruppi alimentari all’interno delle 24 ore, senza eliminarne alcuno. Opero in questo modo per non stressare l’apparato gastrointestinale che deve decidere quale catena metabolica attivare e ottengo questo risultato disinfiammante dissociando gli alimenti.

Sulle cattive abitudini alimentari, se dovesse dare un consiglio a una famiglia nella nutrizione di un bambino, cosa direbbe loro?

La famiglia deve inserire nella sua quotidianità l’educazione alimentare. E’ importante preparare pasti equilibrati per la crescita in salute dei nostri figli.

Cosa pensi di questo articolo?
Love
Haha
Wow
Sad
Angry
Commenta attraverso il tuo account Facebook
Share:

Questo sito utilizza i cookie propri e di terze parti per garantire una migliore esperienza sul sito. Continuando a navigare acconsenti al loro utilizzo.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi

Send this to a friend